Agosto: chi parte e chi resta… in ufficio

La "prova costume" che ti salva la vita
La “prova costume” che ti salva la vita
26 luglio 2018
Agosto in ufficio

Agosto in ufficio

Agosto è arrivato, spiagge (e autostrade!) si affollano… ma non tutti stanno abbandonando la città. Chi per necessità lavorative, chi per aver scelto di andare in ferie in periodi meno gettonati, non sono poi poche le persone che in queste mattine continuano a caricarsi in spalla la valigetta del computer al posto della borsa mare.

Che sia per scelta o per dovere, affrontare il caldo torrido delle città mentre i nostri smartphone sembrano farsi beffe di noi martellandoci con foto di amici e colleghi immersi in fresche acque cristalline può mettere a dura prova il nostro lato zen.

E allora che fare per evitare di esplodere come una pentola a pressione dimenticata sul fuoco?

Se le temperature da bollino rosso aggiunte alla stanchezza degli ultimi mesi di lavoro – e all’invidia per chi è in vacanza – ci rendono più irritabili, prendiamoci qualche pausa per rinfrescarci la mente (e magari il viso). Ci aiuterà a riprendere le nostre attività con più efficienza e concentrazione. Leggi il nostro articolo sugli snack che aiutano la concentrazione.

Sapevi che la respirazione può ridurre lo stress e abbassare la temperatura corporea? YouTube è pieno di tutorial che illustrano gli esercizi da eseguire. Magari non ti faranno diventare un maestro di yoga e meditazione, ma di certo ti daranno qualcosa da poter insegnare ai tuoi amici vacanzieri quando saranno rientrati dal mare dopo interminabili ore di coda.

Quando aria condizionata e ventilatori sembrano l’unica ancora di salvezza, ricordati sempre che il confine fra salvezza e dannazione è facile da attraversare. Attenzione a non esagerare o ad affliggerti non sarà solo il caldo ma anche il torcicollo!
Un appunto: se accusi dei dolorini a collo e schiena (ma non solo), la causa potrebbe anche essere una postura scorretta. Nella maggior parte dei casi bastano poche mosse per risolvere il problema e prevenire complicazioni antipatiche. Leggi il nostro articolo sulla postura sul lavoro.

Ovviamente è importante prendersi cura di noi stessi seguendo tutti i classici accorgimenti
“anti-afa”: bere tanta acqua, mangiare frutta e verdura, preferire un abbigliamento in lino o cotone traspirante e dai colori chiari ed evitare il più possibile di uscire nelle ore più calde… meglio prepararsi un sano pranzo al sacco e mangiare in ufficio che esporsi al sole di mezzogiorno come un beduino nel deserto!

Per finire, un ottimo modo per affrontare il mese di agosto in ufficio è concentrarsi sui lati positivi: la mole di lavoro da smaltire generalmente è minore, meno colleghi operativi significa meno riunioni e poi, ciliegina sulla torta, l’assenza di traffico… in nessun altro momento dell’anno troverai le strade così sgombre!
Al prossimo collega in ferie che ti manda un selfie dal mare, rispondi con una bella foto della tua auto parcheggiata proprio sotto all’ufficio: può darsi che non sarai tu quello più invidioso…

Comments are closed.