Ambiente e Sicurezza: l’Arma dei Carabinieri per le scuole superiori

Leadership in Salute e Sicurezza: i vantaggi per le PMI
9 Novembre 2017
Salute in tavola a novembre
24 Novembre 2017

Oltre 1600 ragazzi delle scuole superiori erano presenti lo scorso 14 novembre al Teatro Obihall di Firenze in occasione di “La tua Arma per la Sicurezza e l’Ambiente”, un evento che li ha portati alla scoperta delle attività dell’Arma dei Carabinieri.

 

Dopo le tappe di Roma e Milano, l’evento organizzato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e Ital Communications di Attilio Lombardi è stata l’occasione per comunicare in maniera diretta ai ragazzi i temi dell’Ambiente, della Sicurezza e della Tutela del territorio. Due volti noti della televisione come Cristina Chiabotto e Valerio Staffelli hanno entusiasmato la platea insieme alla squadra di scherma del Gruppo sportivo dell’Arma.

 

 

Il programma ha previsto lo sviluppo di un percorso che ha permesso di trattare 5 aspetti della vita dell’Arma:

Tavolo della Salute: al quale hanno partecipato i Nas che hanno descritto i concetti di contraffazione di prodotti;

Sport: dove si sono presentati atleti del Gruppo Sportivo dell’Arma dei Carabinieri;

Le investigazioni scientifiche: in cui i RIS hanno presentato le nuove apparecchiature per la scoperta dei reati e informato sull’uso dei cani molecolari;

– Le Riserve naturali, i parchi e le aree marine: dove è stato spiegato il contributo nella tutela dei reperti archeologici, le verifiche e attività ambientali nonché la salvaguardia delle aree naturali (il Corpo Forestale dello Stato è stato accorpato all’Arma proprio lo scorso anno);

– La Sicurezza in rete: dove è stata spiegata l’importanza della privacy e la conduzione di una ricerca sicura, un’occasione anche per presentare il motore di ricerca “QWANT” che si presenta per garantire e tutelare la privacy delle persone.

 

 

Il Generale Maurizio Stefanizzi a capo del 5° reparto dell’Arma, dedicato alle relazioni esterne e comunicazione, in un’intervista ha evidenziato come queste giornate risultino essere “importanti perché ci fanno conoscere ai nostri ragazzi, ci fanno conoscere al di là dei pregiudizi e dai preconcetti in maniera diretta per quelli che siamo; siamo convinti che da questo possa derivare un miglior rapporto fra noi ed i ragazzi”.

 

Questi eventi dedicati ai ragazzi permettono di far conoscere con più facilità i temi di Sicurezza e Tutela dell’ambiente che fanno parte del nostro quotidiano, ma che a volte vengono visti come degli impedimenti e delle limitazioni. Un’apertura ed una conoscenza del corpo dei Carabinieri anche per gli aspetti legati alle attività di controllo, poiché dal novembre del 2016, con l’accorpamento del Corpo Forestale dello Stato, sono state aumentate le competenze sul nostro territorio. Al momento, per esempio, in molte parti della Nazione se chiamiamo il 112 (mentre in altre zone è già coperto con il servizio NUE) possiamo essere ricevuti da una risposta telefonica del personale dell’Arma.

 

Giornate come questa, per cui vanno ringraziati gli organizzatori e chi si è impegnato al loro fianco, sono un’occasione di promozione utile e potrebbero essere ripetute anche con dei piccoli incontri direttamente nelle scuole e con una frequenza maggiore coinvolgendo con un ciclo di eventi tutte le forze dell’ordine e gli elementi chiave di un sistema che viene a protezione del Cittadino.