NOVITA’ CONSIGLIO DEI MINISTRI-DIRETTIVA 2013/35/UE

SALUTE IN PISCINA: UN TUFFO NELL’INFORMAZIONE
27 Maggio 2016
SISTRI: FALSE ASPETTATIVE DI “RIPARTENZA”
31 Maggio 2016
SALUTE IN PISCINA: UN TUFFO NELL’INFORMAZIONE
27 Maggio 2016
SISTRI: FALSE ASPETTATIVE DI “RIPARTENZA”
31 Maggio 2016

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, uno schema di decreto legislativo che apporterà modifiche al D.Lgs. n.81/2008 (Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro) in materia di campi elettromagnetici. Il presente decreto integrerà la direttiva 2013/35/UE riguardante le disposizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dai campi elettromagnetici, al Testo Unico n. 81/2008 e abrogherà la direttiva 2004/40/CE, in modo tale da adeguare l’ordinamento nazionale alla normativa europea in materia. In particolare si prevedono modifiche al CAPO IV-TITOLO VIII del T.U. n. 81/2008, relativo alla “protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione dei campi elettromagnetici.”

E’ bene ricordare che nell’ambito della valutazione di cui all’art. 28 del Testo Unico della sicurezza (n.81/2008), il datore di lavoro deve impegnarsi ad effettuare la valutazione di tutti i rischi per la salute e la sicurezza del luogo di lavoro, inclusi quelli derivanti da esposizioni a campi elettromagnetici (come specificato nell’articolo 181), in modo da identificare e adottare le opportune misure di prevenzione e protezione; di conseguenza con l’attuazione della presente direttiva (2013/35/UE) il datore di lavoro insieme ai relativi RSPP, sarà tenuto ad aggiornare ed adeguare il documento di valutazione dei rischi in linea con i nuovi limiti di esposizione.

Vuoi restare sempre aggiornato?

_______

Ricevi gli ultimi articoli nella tua casella di posta.