BAR DEGLI STABILIMENTI BALNEARI: ANCHE LORO SOGGETTI ALL’HACCP

“ASPETTANDO ILS17…I VALORI DI SFERA INGEGNERIA”
19 Aprile 2017
COMPORTAMENTO “SICURO”
21 Aprile 2017
“ASPETTANDO ILS17…I VALORI DI SFERA INGEGNERIA”
19 Aprile 2017
COMPORTAMENTO “SICURO”
21 Aprile 2017

Nel caso in cui uno stabilimento balneare ospiti al proprio interno un bar o un ristorante dovrà essere in regola con il sistema HACCP come accade per tutte le attività che hanno a che fare con la produzione e la vendita diretta di alimenti.

Le procedure definite dal sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points) prevedono una serie di attività di analisi, prevenzione o rimozione dei rischi legati all’igiene alimentare attinenti l’autocontrollo (obbligatorio per legge) che si applicano a tutti coloro che operano nella catena alimentare dalla produzione alla distribuzione: nel caso menzionato, gli stabilimenti balneari estivi non ne sono esclusi.

Basti pensare alla somministrazione di bevande fresche o del caffè al bar ovvero la manipolazione del cibo nella preparazione dei panini che poi verranno mangiati in spiaggia, o di piatti caldi che verranno consumati all’interno del ristorante.
In caso di stabilimenti balneari, dove elevate temperature e sabbia sono all’ordine del giorno, gli elementi da considerare sono:

  • salubrità dell’aria, in quanto veicolo di trasmissione di microorganismi;
  • livello di temperatura dei locali in cui si procede alla preparazione degli alimenti;
  • salubrità e igiene degli ambienti in cui sono conservati i prodotti;
  • sanificazione utensili, gli strumenti impiegati devono essere sempre puliti e igienizzati;
  • acqua, rigorosamente potabile;
  • igiene e pulizia del personale addetto alla manipolazione.

I titolari di stabilimenti balneari che ospitano al loro interno un bar o un ristorante sono dunque obbligati ad adeguarsi alle norme HACCP per evitare di incorrere nelle sanzioni stabilite dalle legge.

Vuoi restare sempre aggiornato?

_______

Ricevi gli ultimi articoli nella tua casella di posta.