Coronavirus: in arrivo il bonus per acquisto mascherine e dpi

Da aprile nuove regole Ue per le etichette alimentari
7 Aprile 2020
Coronavirus e mascherine: norme tecniche per la produzione
22 Aprile 2020

La fase due, ovvero quella in cui ci sarà la possibilità di allentare le soluzioni restrittive adottate per contenere la diffusione del coronavirus, si sta avvicinando e cresce l’obbligo di mascherine. Per questo il Governo ha puntato su soluzioni che incentivino l’uso di questi sistemi protettivi (per scoprire altri punti legati alla gestione del coronavirus in ambito aziendale, leggi: “COVID-19 e aziende: domande e risposte”).

 

In particolare con il così detto “Decreto Liquidità”, decreto legge del 8 aprile 2020 n. 23, sono state emanate ulteriori misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di proroga di termini amministrativi e processuali, nonché interventi in materia di salute e lavoro.

 

L’articolo 30 amplia la portata del bonus previsto per la sanificazione degli ambienti inserito nel DL numero 18 del 17 marzo 2020 e include le spese sostenute per dotare i lavoratori di dispositivi di protezione individuale e sicurezza tra i costi che danno diritto all’agevolazione (leggi anche: “Coronavirus: pulizia o sanificazione?”).

 

 

Le tipologie di spese ammissibili al credito d’imposta per la sanificazione sono:

  • spese di sanificazione degli ambienti di lavoro
  • spese di sanificazione degli strumenti di lavoro
  • spese per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale dei lavoratori
  • spese per l’acquisto di altri dispositivi di sicurezza dei lavoratori.

 

 

Il D.L. Liquidità fornisce un’elencazione esemplificativa dei dispositivi di protezione individuale (leggi anche: “Dpi: obbligo del datore di lavoro“) e degli altri dispositivi di sicurezza.

Fra i dispositivi di protezione individuale rientrano i seguenti:

  • mascherine chirurgiche, mascherine Ffp2 e Ffp3
  • guanti
  • visiere di protezione e occhiali protettivi
  • tute di protezione e calzari.

 

 

Fra gli altri dispositivi di sicurezza per proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici o a garantire la distanza di sicurezza interpersonale rientrano i seguenti:

  • barriere protettive
  • pannelli protettivi
  • detergenti mani.

 

 

Contattaci per ulteriori informazioni

COVID-19 e aziende: domande e risposte