RISCHIO CAMPI ELETTROMAGNETICI

Ogni impresa avente personale attivo al suo interno, indipendentemente dalle sue dimensioni e dalle attività svolte, deve valutare la presenza e quindi l’esposizione a campi elettromagnetici dei lavoratori durante il lavoro in ottemperanza del Titolo VIII Capo IV del Decreto Legislativo n.81 del 9 aprile 2008 e s.m.i. e del Decreto Legislativo n. 159 del 1 agosto 2016.

Sfera Ingegneria

VALUTAZIONE DEL RISCHIO CEM

Qualora si stimi che sia presente un’esposizione media o livelli di picco superiori ai limiti disposti dal D.Lgs.81/08, deve essere condotta una misurazione strumentale al fine di definire i valori reali di esposizione. Sulla base dei risultati ottenuti il datore di lavoro adotta misure di eliminazione, mitigazione e protezione dai campi elettromagnetici. Tali misure possono consistere nella realizzazione di schermature o di analoghi meccanismi di protezione della salute, nella manutenzione macchinari, nella progettazione delle postazioni di lavoro e/o nella fornitura di specifici dispositivi di protezione individuale (DPI).
In base a quanto disposto dall’art.181 del D.Lgs.81/08 la valutazione dell’esposizione a campi elettromagnetici deve essere aggiornata con cadenza almeno quadriennale, ovvero ogni qualvolta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta.
Sfera Ingegneria assiste l’Azienda nella conduzione della valutazione del rischio di esposizione a campi elettromagnetici, nelle indagini strumentali con misuratori di campo, nell’individuazione delle misure di sicurezza e DPI opportune all’eliminazione del rischio oppure, ove non possibile, alla sua riduzione al minimo.

CONTATTACI per informazioni specifiche per la tua Azienda: info@sferaingegneria.com– tel.  055 895 2563.

 

rischio CEM