Datore di lavoro e formazione: cosa fare dopo aver avviato un’attività

abbigliamento a lavoro
Dress code aziendale: necessario o dannoso?
1 Febbraio 2019
Microclima: valutazione dei rischi
8 Febbraio 2019

Un imprenditore che decide di aprire un’azienda con almeno un dipendente, cosa deve fare in termini di formazione per quanto riguarda gli adempimenti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro? Alice Bettini, Responsabile della Divisione Formazione di Sfera Ingegneria, spiega passo passo tutte le attività da compiere.

Il Datore di Lavoro, dopo essere stato all’Agenzia delle Entrate ed aver assunto dipendenti, deve:

  • Predisporre la formazione dei lavoratori che, a seconda della classe di rischio dell’azienda, sarà di: 8 ore per il rischio basso, 12 ore per quello medio e 16 ore per quello alto (scoprite il vostro livello di rischio). La formazione del lavoratore si deve concludere entro 60 giorni dalla data di assunzione;
  • Nominare l’addetto alla prevenzione incendi e predisporne la formazione: 4 ore per il rischio basso, 8 ore per il rischio medio e 16 ore per il rischio alto (per un maggior dettaglio sulla classe di rischio della vostra azienda potete consultare il DM 10/03/1998 oppure chiedere a noi);
  • Nominare l’addetto al primo soccorso e predisporne la formazione: 16 ore per la classe A e 12 ore per le classi B e C (per un maggior dettaglio sulla classe di appartenenza della vostra azienda potete consultare il DM 380/2003 oppure chiedere a noi);
  • Dare la possibilità ai propri dipendenti di eleggere fra di loro un Rappresentante della sicurezza (RLS), che dovrà essere formato con un corso di 32 ore. Se avete fino a 15 dipendenti e questi non riescono ad eleggere il proprio Rappresentante, potete contattare gli organismi pariteteci ed individuare il Rappresentante dei Lavoratori Territoriali;
  • Partecipare ad un corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) Datore di Lavoro della durata di: 16 ore per il rischio basso, 32 ore per quello medio e 48 ore per quello alto (per un maggior dettaglio sulla classe di rischio della vostra azienda potete consultare l’accordo Stato Regioni 21/12/2011 oppure chiedere a noi). In alternativa è possibile nominare un RSPP esterno, con il vantaggio di poter fare affidamento su una figura sempre aggiornata sulla normativa e perfettamente competente in materia, senza sottrarre tempo alle proprie attività formandosi per tale ruolo ed esercitandolo.

Sfera Ingegneria può assistervi:

  • nell’individuazione della categoria di rischio della vostra azienda;
  • nella predisposizione ed erogazione della formazione;
  • assumendosi l’incarico di RSPP esterno.

Possiamo inoltre offrirvi consulenza su tutto quello che riguarda il Testo Unico sulla Sicurezza (D.Lgs. 81/2008), prendendo in carico e monitorando procedure e adempimenti in materia di: igiene e sicurezza alimentare, salute e sicurezza dei lavoratori, prevenzione incendi, coordinamento cantieri e tutela ambientale.

Dai uno slancio alla tua nuova attività!
CONTATTACI per informazioni specifiche per la tua Azienda: info@sferaingegneria.com– tel.  055 895 2563.

Comments are closed.