IL DECRETO MINISTERIALE 15 LUGLIO 2016 N°173

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE
26 Settembre 2016
LIQUEFAZIONE DEL SUOLO, UN FENOMENO COLLEGATO AGLI EVENTI SISMICI
29 Settembre 2016
LA VALUTAZIONE DEI RISCHI NELLE ATTIVITÀ SPORTIVE
26 Settembre 2016
LIQUEFAZIONE DEL SUOLO, UN FENOMENO COLLEGATO AGLI EVENTI SISMICI
29 Settembre 2016

Il Decreto Ministeriale 15 luglio 2016 n°173, recante le modalità e i criteri tecnici per l’autorizzazione all’immersione in mare dei materiali di escavo di fondali marini, entrerà in vigore a partire dal 21 settembre 2016.

Il presente regolamento determina:

  • Le modalità per il rilascio dell’autorizzazione di cui all’articolo 109, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, per l’immersione deliberata in mare dei materiali di escavo di fondali marini o salmastri o di terreni litoranei emersi di cui al comma 1, lettera a) del medesimo articolo 109;
  • I criteri omogenei per tutto il territorio nazionale, per l’utilizzo di tali materiali ai fini di ripascimento o all’interno di ambienti conterminati, ai quali le regioni conformano le modalità di caratterizzazione, classificazione ed accettabilità dei materiali in funzione del raggiungimento o mantenimento degli obiettivi di qualità ambientale dei corpi idrici marino costieri e di transizione;
  • La gestione dei materiali provenienti dal dragaggio delle aree portuali e marino costiere non comprese in siti di interesse nazionale;
  • La gestione dei materiali provenienti dai siti di interesse nazionale risultanti da operazioni di dragaggio nelle aree portuali e marino costiere, al di fuori di detti siti.

Il regolamento non si applica:

  • Agli spostamenti in ambito portuale e alle operazioni di ripristino degli arenili;
  • Alle movimentazioni di sedimenti in loco funzionali all’immersione dei materiali.

Ai fini del rilascio dell’autorizzazione di cui all’articolo 1, comma 1, il richiedente provvede con oneri a proprio carico, alla caratterizzazione, alla classificazione e alla individuazione delle possibili opzioni di gestione dei materiali secondo le modalità tecniche indicate nell’allegato al DM n.173/2016.

Vuoi restare sempre aggiornato?

_______

Ricevi gli ultimi articoli nella tua casella di posta.