DPCM 14 luglio: le novità sulle linee guida

Riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione: il nuovo modello di domanda per il 2021
15 Luglio 2020
Il format di webinar gratuiti “A TU PER TU”
29 Luglio 2020

La proroga dello stato di emergenza

Il 14 luglio 2020 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il DPCM che proroga al 31 luglio 2020 le misure del DPCM 11 giugno 2020.

In occasione della proroga dello stato di emergenza, inizialmente con fine anticipata al 14 luglio, ma riconfermata la data di termine al 31 luglio 2020, il governo ha aggiornato le linee guida in allegato al DPCM.

Tali linee guida devono e dovranno essere rispettate e mantenute fino al termine dello stato di emergenza.

 

Le novità sulle linee guida

In particolare il DPCM 14 luglio 2020 conferma le misure di contenimento del contagio per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali contenute nei seguenti noti protocolli:

  1. Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro ;
  2. Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del virus COVID 19 nei cantieri, sottoscritto il 24 aprile 2020 fra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e le parti sociali.

Ricordiamo che tutte le indicazioni riportate nelle singole schede tematiche delle linee guida devono intendersi come integrazioni alle raccomandazioni di distanziamento sociale e igienico-comportamentali finalizzate a contrastare la diffusione di SARS-CoV-2 in tutti i contesti di vita sociale.

 

Guanti monouso e igiene delle mani

Riguardo l’utilizzo dei guanti monouso, l’Istituto Superiore della Sanità si è espresso favorevole ad un utilizzo coscienzioso di questo sistema di protezione, indicandone l’utilizzo necessario principalmente in due realtà:

Si ritiene di privilegiare la rigorosa e frequente igiene delle mani con acqua e sapone, soluzione idroalcolica o altri prodotti igienizzanti, sia per clienti/visitatori/utenti, sia per i lavoratori (fatti salvi, per questi ultimi, tutti i casi di rischio specifico associato alla mansione).

 

Focus Toscana

Riguardo alle disposizioni di tutela della salute, un capitolo rilevante è rappresentato dai DPI. Con l’emanazione dell’Ordinanza n°67, a firma de Presidente della Regione Toscana, in tutto il territorio toscano, ad esclusione degli ambienti di lavoro socio-sanitario, è cessato l’obbligo di utilizzo di guanti monouso per prevenire il contagio da COVID-19, fermo restando l’importanza di una minuziosa e frequente pulizia delle mani con acqua e sapone o con liquidi igienizzanti e disinfettanti (trovi qui tutte le ordinanze della Regione Toscana sul coronavirus).

Le mascherine restano invece un “must have” della sicurezza sul lavoro ai tempi del COVID-19. Hai difficoltà a trovarle nella giusta quantità? Chiedi a noi: abbiamo partner per la fornitura di tutti i DPI per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Leggi anche Coronavirus: in arrivo il bonus per acquisto mascherine e dpi.

 

Sfera Ingegneria ha creato C.A.R.E., un ventaglio di servizi e partner a supporto delle aziende e dei professionisti per accompagnarli verso una ripartenza della loro attività veloce e sicura, conforme all’ultimo Protocollo Sicurezza anti COVID-19 e alle ordinanze nazionali e regionali.

 

Contattaci per ulteriori informazioni Scarica la brochure C.A.R.E.

COVID-19 e aziende: domande e risposte