ERGONOMIA PER VIDEOTERMINALISTI, LA TECNICA ALEXANDER: UN AIUTO PER TUTTI

MADE IN ITALY E QUALITÀ: L’ACCOPPIATA VINCENTE MA LA SCELTA E’ DEL PRODUTTORE
22 Maggio 2015
GUANTI PER LA PROTEZIONE MECCANICA DELLE MANI
15 Giugno 2015

Più volte abbiamo sottolineato l’importanza della “felicità psico-fisica” delle persone anche a livello lavorativo e la Tecnica Alexander serve anche a questo.

Certi professionisti hanno una necessità particolare di rieducare il corpo, a causa delle posizioni innaturali che sono costretti ad assumere durante le ore lavorative: è il caso di dentisti e operatori di videoterminali per esempio.

Tuttavia la pratica di tecnica Alexander è utile a tutti perché tutti purtroppo acquisiscono abitudini sbagliate.

Prendiamo ad esempio un bambino che inizia a camminare: generalmente impara presto a mantenere il corpo in perfetto equilibrio naturale, tuttavia crescendo è costretto a passare lunghe ore seduto ai banchi di scala e potrebbe sviluppare una postura errata (scoliosi, lordosi o simili disturbi della crescita).

La Tecnica Alexander è un processo di rieducazione che aiuta a diventare più consapevoli dell’equilibrio, della postura e del movimento nelle attività quotidiane. Aiuta a rilasciare le tensioni muscolari superflue che, inconsciamente, sono divenute parte del modo abituale di muoversi. Rende più sensibili ed accurate le proprie percezioni e consente di coordinare e distribuire meglio le tensioni muscolari necessarie.

Quante volte chi sta al computer sente il bisogno di “sgranchirsi le gambe” o “stirarsi la schiena”? Certo, il corso di formazione per rischi specifici illustra qual è la più appropriata posizione da tenere davanti ad un computer ed insegna a effettuare le giuste pause. Ma se non basta? Se qualcuno ci insegnasse a ridurre quei fastidiosi “doloretti” dati dal fatto che è spesso costretto nella stessa posizione? La Tecnica Alexander, attraverso una serie programmata di esercizi e indicazioni, crea le migliori condizioni per lo svolgimento di qualsiasi azione motoria nella maniera più coordinata possibile con il minimo sforzo, la massima facilità e in modo consapevole mantenendo sempre uno stretto controllo per il corretto equilibrio posturale. Tutto ciò consiste in vere e proprie sedute in cui si insegna al paziente a muovere la schiena (considerata l’elemento fondamentale del corpo) nella modalità corretta, secondo il principio per cui “l’uso influisce sulla funzionalità”.

Vuoi restare sempre aggiornato?

_______

Ricevi gli ultimi articoli nella tua casella di posta.