Halloween: filastrocca sulla sicurezza

Quelli che… le frecce!
19 ottobre 2018
Tempo che va, tempo che viene
9 novembre 2018

Nell’azienda Mostrorrore
Dracula il Presidente sperò in un errore.
Guardando i dati sugli incidenti
per lo stress digrignò forte i denti.

“Per tutti i canini” esclamò di botto
“solo in un mese i casi sono diciotto!
Devo parlare con l’RSPP,
fatelo subito venire qui!”.

Così più veloce di uno sparo
arrivò di corsa il Lupo Mannaro.
“Cosa ti turba a sera tanto inoltrata?”
Chiese grattandosi la pelliccia arruffata.
“Ero di fuori sulla raduna
Ché è quasi ora di ululare alla luna”.

“E me lo chiedi, cane pulcioso?!
Il nostro Safety Management è spaventoso!
Quando l’ho visto sono sbiancato…
Come mi spieghi questo brutto dato?!”

“Con tutto il rispetto”
Rispose Mannaro circospetto,
“devo dirti che il pallore
è un po’ il tuo colore…”.

“Era per dire, stupido lupo!”
Incalzò il vampiro sempre più cupo.
“Voglio sapere come è successo
che abbiamo tanti infortuni e pure un decesso!”.

“Adesso non puntarmi contro il dito”
Rispose Mannaro, sentendosi inquisito.
“L’avevo detto
che non era un buon progetto
assumere in cucina
la strega tua cugina…
Con tutte quelle misture
come non aspettarsi poi sciagure?
Per quanto mi riguarda, sono già contento
di aver avuto solo in pancia un po’ di movimento”.

“Riconosco i miei errori”
Ammise il presidente, rammentandone i sapori
“Ma come ha fatto la Mummia Lucia
A finire tre mesi in malattia?”

“Vorrei vedere con addosso tante bende!
Ha sempre qualcosa che le pende.
Ho insistito perché indossasse una divisa…
ma lei vanesia si è pure offesa!
Non era una critica al suo stile,
non c’era motivo di essere ostile.
Lavorando vicino ai macchinari,
i rischi sono chiari.
E così al primo passaggio,
si è incastrata nell’ingranaggio”.

Al che Dracula con faccia da funerale,
rammentò episodi di vita coniugale.
“Le donne possono essere davvero testarde…
Se penso a mia moglie e alle sue fisse assurde!
Ma è nostro dovere essere sicuri
che seguano le regole anche i più duri”

E poi scorrendo con lo sguardo il documento
di un altro episodio chiese presto chiarimento.
“Leggo di una rissa nel cortile.
Cosa ha scaturito tanta bile?”

“Si tratta dello Zombie Arturo”
Si affrettò a rispondere Mannaro,
“Di punto in bianco ha perso la testa”

“È stato provocato con qualche frase molesta?”
Indagò il vampiro con curiosità crescente

“Non dicevo in senso lato, presidente.
La testa semplicemente gli si è staccata,
cadendo sul piede dell’Orco come una mazzata.
E l’Orco, lo sai, è parecchio stizzoso…
Son finiti all’ospedale un troll, cinque fantasmi e un mio compagno peloso”.

A questo punto Dracula, rassegnato,
fece qualche considerazione su quanto ascoltato.
“Le difficoltà ci sono, questo è vero,
ma le norme di sicurezza non sono un mistero.
Occorrerebbe oltre a studiarle,
capirne il senso e rispettarle.
Bisogna cambiare collettivamente la cultura
per non continuare con tanta sventura.
Se tutti ci comportassimo in modo diverso
lo scenario sarebbe assai meno perverso”.

E con questa intenzione scolpita nella testa
pensò di cominciare organizzando una festa.
Tutti i suoi collaboratori fece riunire
e condivise la sua visione dell’avvenire.

Calò la notte, il giorno era il 31, ottobre il mese
quando un gruppo di mostri la strada di casa riprese.
E da questo episodio così speciale
nacque Halloween come festa ufficiale.

 

Felice Halloween a tutti dal team di Sfera Ingegneria.

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.