IL CREDITO DI IMPOSTA PER ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE

QUANDO L’USO DELLA BICICLETTA NON E’ SOTTO TUTELA DELL’INAIL?
12 Febbraio 2016
ECCO LA STORIA: “I LAVORATORI SU MOTO E MOTORINI AL RISCHIO VIBRAZIONI SON VICINI”
16 Febbraio 2016
QUANDO L’USO DELLA BICICLETTA NON E’ SOTTO TUTELA DELL’INAIL?
12 Febbraio 2016
ECCO LA STORIA: “I LAVORATORI SU MOTO E MOTORINI AL RISCHIO VIBRAZIONI SON VICINI”
16 Febbraio 2016

All’interno dell’Art. Bonus, che racchiude una serie di provvedimenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo, è stata riconosciuta una possibilità di credito di imposta per le strutture alberghiere esistenti alla data del 01/01/2012 che volessero realizzare opere di miglioramento e ammodernamento.

Per i periodi di imposta 2014, 2015 e 2016 il credito riconosciuto nella misura del 30% delle spese sostenute fino ad un massimo di 200.000 €, salvo esaurimento delle risorse finanziarie stanziate a tal fine, è applicabile ad interventi edilizi finalizzati a favorire la riqualificazione e l’accessibilità delle strutture ricettive.

Nello specifico sono ammessi interventi di:

-manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo; -ristrutturazione edilizia;
– eliminazione delle barriere architettoniche;
– interventi di incremento dell’efficienza energetica;
– installazione o sostituzione di impianti comunicazione ed allarme in caso di emergenza e   di impianti di prevenzione incendi;
– acquisto di mobili e componenti di arredo destinati agli immobili oggetto degli interventi.

Inoltre, oltre agli interventi sopracitati, il credito di imposta si può applicare, sempre nella misura del 30% (ma questa volta fino ad un importo complessivo di 12.500 €), nelle opere atte a favorire la digitalizzazione delle attività ricettive (realizzazioni siti e portali web, programmi informatici integrabili all’interno dei siti per automatizzare il processo di prenotazione online e aumentarne la visibilità, impianti wifi in genere).

Per vedere nel dettaglio le tipologie di soggetti e interventi ammissibili, la procedura di accesso e le spese eleggibili al credito di imposta si rimanda a quanto segue.

Decreto Interministeriale del 7 maggio 2015

Decreto Artbonus e turismo: il decreto passa alla camera senza voti contrari

Vuoi restare sempre aggiornato?

_______

Ricevi gli ultimi articoli nella tua casella di posta.