Nuovo codice tributo per il versamento delle maggiorazioni delle ammende previste per le contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro

Premio per prevenzione OT24 INAIL
23 Gennaio 2014
Nuovo servizio di newsletter Sfera Ingegneria
31 Gennaio 2014
Premio per prevenzione OT24 INAIL
23 Gennaio 2014
Nuovo servizio di newsletter Sfera Ingegneria
31 Gennaio 2014

L’art.304-bis del Decreto Legislativo n.81 del 9 aprile 2008, così come modificato dalla Legge n.76 del 28 giugno 2013, dispone che le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal medesimo decreto nonché da atti aventi forza di legge, sono rivalutate ogni cinque anni, a decorrere dal 1° luglio 2013, in misura pari all’indice ISTAT dei prezzi al consumo.

Art. 9 comma 2 Decreto Legge n.76 del 28 giugno 2013 (convertito in Legge n.99 del 9 agosto 2013)

“Il comma 4-bis, dell’articolo 306 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e’ sostituito dal seguente: “4-bis. Le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal presente decreto nonche’ da atti aventi forza di legge sono rivalutate ogni cinque anni con decreto del direttore generale della Direzione generale per l’Attivita’ Ispettiva del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in misura pari all’indice ISTAT dei prezzi al consumo previo arrotondamento delle cifre al decimale superiore. In sede di prima applicazione la rivalutazione avviene, a decorrere dal 1° luglio 2013, nella misura del 9,6%. Le maggiorazioni derivanti dalla applicazione del presente comma sono destinate, per la meta’ del loro ammontare, al finanziamento di iniziative di vigilanza nonche’ di prevenzione e promozione in materia di salute e sicurezza del lavoro effettuate dalle Direzioni territoriali del lavoro. A tal fine le predette risorse sono versate all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnate su apposito capitolo dello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Il Ministro dell’economia e delle finanze e’ autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.” (Fonte: G.U. 22/08/2013, n. 196)

Si riporta in allegato il documento dell’Agenzia delle Entrate che definisce il codice tributo per il versamento, mediante modello F23, delle maggiorazioni delle ammende previste per le contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro.

Risoluzione n.15/E

 

Vuoi restare sempre aggiornato?

_______

Ricevi gli ultimi articoli nella tua casella di posta.