Addetti al primo soccorso: come sceglierli e quanti ne servono

I costi della non sicurezza
23 Gennaio 2020
Alimentazione e concentrazione: i consigli della Biologa Nutrizionista
4 Febbraio 2020

La figura dell’Addetto al Primo Soccorso assume un ruolo molto importante nel sistema aziendale di gestione della salute e sicurezza. Per essere riconosciuta come tale, la persona deve completare un corso di formazione accreditato che gli fornisca le capacità necessarie per svolgere il proprio compito in sicurezza.

 

La nomina dell’Addetto Primo Soccorso

Il datore di lavoro, anche con un solo lavoratore, ha l’obbligo di formare una squadra di Addetti al Primo Soccorso. Il Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08) e il DM 388/03 prevedono che l’addetto al Primo Soccorso riceva un’adeguata formazione e addestramento in materia.

 

Quanti addetti è necessario formare?

Il numero di addetti al primo soccorso è stabilito direttamente dal datore di lavoro. L’articolo 18 del DLgs 81/08 riporta, infatti, che il datore di lavoro deve “designare preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di […] di salvataggio e primo soccorso”. Chi scegliere? Sempre l’art.18 del D.Lgs.81/08 viene in soccorso a tale domanda e così risponde: “nell’affidare i compiti ai lavoratori, [il datore di lavoro deve] tenere conto delle capacità e delle condizioni degli stessi in rapporto alla loro salute e sicurezza”.

Il Testo Unico in materia di salute e sicurezza impone quindi al datore di lavoro di definire gli addetti alla squadra di primo soccorso garantendo una corretta gestione di un’emergenza e quindi tenendo conto di turni, ferie e numero di sedi in cui è disposto il personale.

 

Durata, validità e aggiornamento dei corsi

Il corso di primo soccorso per le aziende di gruppo A ha una durata iniziale di 16 ore mentre quello per aziende dei gruppo B e C ha una durata di 12 ore. Entrambi i corsi rilasciano un attestato di formazione con validità di 3 anni, passati i quali si rende necessario frequentare il corso di aggiornamento rispettivamente di 6 e 4 ore.

 

Quali sanzioni si rischiano senza addetti al Primo Soccorso adeguatamente formati?

Avere i soccorritori qualificati sul posto di lavoro è vitale. Per questo, in caso di mancata formazione o il mancato aggiornamento dell’addetto al primo soccorso, è prevista per il datore di lavoro l’ammenda da 750 a 5200 euro o l’arresto da due a quattro mesi (riferimento art.37 co.9 del D.Lgs 81/08). Tale ammenda raddoppia se la violazione si riferisce a più di cinque lavoratori e triplica se si riferisce a più di dieci lavoratori.

Sebbene possano sembrare provvedimenti severi, basta ricordare che nominare degli addetti al primo soccorso e garantirne la formazione rappresenta invece un salvavita per la propria azienda e i lavoratori in quando permette che vengano acquisiti gli strumenti e i comportamenti funzionali a prevenire i rischi.

 

Sfera Ingegneria si occupa di formare e aggiornare gli Addetto al Primo Soccorso, con metodi innovativi e fuori dagli schemi. 

Visita il nostro calendario corsi.

 

Vai al calendario corsi